I 12 migliori pulitori a vapore – Classifica 2017

Chi non ne ha mai sentito parlare? I pulitori a vapore è un elettrodomestico che pulisce superfici dure e tessuti grazie alla forza del vapore. Sul mercato esistono principalmente tre modelli: le pistole a vapore, che sono piccole e portatili, le scope a vapore e i modelli tradizionali, che hanno vari tipi di accessori come spazzole, bocchette e tubi di diversa lunghezza per le varie superfici.

Ma come si scelgono? Come funzionano? È vero che puliscono senza bisogno di aggiungere detersivi?

Scopriamo come scegliere il miglior pulitore a vapore in questa guida.

Tabella dei 12 migliori pulitori a vapore

ImmagineProdottoSerbatoio estraibileTipo di pulitoreVoto (1-5)
 1. Vileda Steam Scopa a Vapore con 2 panni in Microfibra No Scopa 4.5
 2. Severin ST 7181 Hygenius Delight Scopa a Vapore a Carica Continua No Scopa 4.2
 3. Hoover SSNH1000 Pistola a Vapore Steamjet Handy Pod No Pistola 4.1
 4. Karcher Pulitore A Vapore – SC1 Kit Pavimento No Scopa/pistola 4.0
 5. Polti Vaporetto Handy 15 Pulitore A Vapore con Tracolla No Tradizionale 3.9
 6. Ariete 4133 Pulitore a vapore No Pistola 3.9
 7. Polti Vaporetto First Pistola a Vapore No Pistola 3.9
 8. Clatronic DR 3280 Macchina a Vapore No Tradizionale 3.9
 9. Polti Vaporetto Lecoaspira FAV80 Turbo Intelligence Pulitore a Vapore e Aspirapolvere con Filtro ad Acqua No Tradizionale 3.8
 10. Clatronic DR 3431 Scopa a Vapore No Scopa 3.7
 11. Hoover CA2IN1D Steam Capsule Si Scopa 3.4
 12. Polti Vaporetto Handy25 Plus Pulitore a Vapore con Vano Porta Accessori Integrato No Tradizionale 3.4

La scoperta dell’acqua calda: cosa considerare prima dell’acquisto di un pulitore a vapore

Più che di acqua calda, si dovrebbe parlare di acqua bollente. Il miglior pulitore a vapore infatti, aldilà delle dimensioni, ha all’interno una resistenza che porta l’acqua al punto di ebollizione e la trasforma in vapore, e un termostato che mantiene la temperatura dell’acqua costante per assicurare un flusso di vapore continuo.

Questo vapore poi passa attraverso pistole, bocche o tubi per pulire pavimenti, mobili, esterni, e perfino tessuti. I modelli tradizionali, inoltre, possono funzionare anche come ferro da stiro con caldaia, se si acquista il ferro a parte.

Vediamo le differenze tra i principali modelli e gli elementi più importanti da considerare prima di scegliere il proprio pulitore a vapore.

Pistola, scopa o traino?

I modelli con pistola sono elettrodomestici piccoli e maneggevoli, che funzionano senza fili e servono per pulire piccole superfici o dettagli come le fughe delle mattonelle gli infissi, i cerchioni delle ruote e le macchie sui tessuti. Hanno un serbatoio con capacità limitata e sono economici.

Le scope a vapore sono compatte e pratiche da utilizzare: sono perfette per la pulizia quotidiana dei pavimenti, per ravvivare i colori di moquette e tappeti e spesso presentano vari accessori come spazzole per i divani e bocchette per raggiungere gli angoli.

I modelli tradizionali sono sicuramente più ingombranti e pesanti delle scope a vapore, ma sono i più completi, anche se i più costosi. Sono quelli con un serbatoio più grande e offrono le prestazioni migliori, sia in termini di superfici da pulire sia in termini di regolazione del getto di vapore.

I modelli tradizionali si acquistano con tanti accessori che permettono di pulire praticamente qualsiasi superficie. Un piccolo consiglio da tenere a mente: questi apparecchi vanno sempre utilizzati su superfici sigillate, quindi non sono consigliati per materiali porosi, come ad esempio il legno non trattato.

Che cosa considerare: dimensioni e peso, regolazione del vapore, capacità del serbatoio, accessori

  • Le dimensioni – Prima di comprare un pulitore a vapore, è importante considerare l’uso che se ne farà.

Ci servirà per pulire i pavimenti di grandi spazi come portici e cortili? O abbiamo bisogno ad esempio di un pulitore per fare una passata a terra dopo aver spazzato?

Ne abbiamo bisogno per stirare o per togliere le macchie ostinate dai tessuti come uovo, ketchup, caffè? I modelli tradizionali sono i più completi, ma sono relativamente ingombranti da riporre e da portare, quindi bisogna assicurarsi avere lo spazio necessario per sistemarli quando non serve e per trascinarli in giro durante le pulizie.

  • Regolazione del vapore – Questa caratteristica è molto importante, perché riguarda la pressione del vapore in uscita: una pressione più alta pulisce prima e in modo più efficace, quindi va considerata per superfici con sporco difficile, come magari le fughe delle piastrelle o i piani di cottura.
  • Il serbatoio – Si tratta di una delle caratteristiche principali da analizzare prima dell’acquisto, perché la capacità del serbatoio è collegata all’autonomia dell’apparecchio, cioè a quanto si può utilizzare prima di dover riempire di nuovo il serbatoio.

Quasi tutti i modelli sul mercato, per fortuna, hanno il serbatoio che si può rimuovere anche ad apparecchio acceso, per essere riempito e funzionare praticamente senza interruzioni. Il serbatoio pieno poi, influisce sul peso dell’apparecchio, rendendolo più pesante da trasportare o da usare, soprattutto per le superfici verticali come i vetri.

Dal punto di vista dei consumi e del risparmio di energia, i modelli con il serbatoio più piccolo e removibile sono più attenti all’ambiente, perché scaldano una quantità di acqua minore per volta rispetto agli apparecchi con grandi serbatoi, che mantengono sempre costante la temperatura di grandi volumi di acqua.

  • Gli accessori – Fondamentali sono le spazzole per vari tipi di superficie e per pulire gli angoli, le lance per dirigere il vapore verso superfici piccole, i tubi, rigidi o flessibili, che ti permettono di raggiungere punti alti o lontani dall’apparecchio senza doverlo spostare.

Recensioni dei 5 migliori pulitori a vapore

1. Vileda Steam Scopa a Vapore

Questo modello di Vileda è una scopa a vapore, con serbatoio da 400 ml e lunghezza del cavo di 6 metri, quindi ideale per pulire grandi superfici senza staccarlo dalla presa.

La pratica forma a triangolo della scopa permette di pulire in profondità anche gli angoli, e i due panni in microfibra in dotazione, lavabili in lavatrice, puliscono e igienizzano i pavimenti in cotto, piastrelle, parquet senza bisogno di aggiungere sapone.

Questa scopa a vapore ha inoltre il manico con lo snodo, ideale per infilarsi in spazi stretti come sotto il letto e sotto i mobili, ma non funziona in verticale.

Tra gli accessori c’è la piastra per ravvivare e smacchiare moquette e tappeti, e il vapore è pronto in soli 15 secondi.

È una scopa a vapore consigliata per pulire pavimenti e tessuti dopo aver tolto la polvere: elimina il 99.9% dei batteri con una passata ed è molto maneggevole, si ripone in verticale e occupa pochissimo spazio.

2. Severin ST 7181 Hygenius Delight Scopa a Vapore

Questo modello di Severin è una scopa a vapore leggera e maneggevole, con una potenza di 1550W e dal peso di 1.9 kg, quindi perfetta per essere usata con una mano su tutte le superfici. Il serbatoio dell’acqua si ricarica senza bisogno di spegnere l’apparecchio e quindi permette di continuare a usarlo senza staccare la spina.

La confezione comprende quattro panni in microfibra, di cui due per superfici molto sporche, che si possono lavare in lavatrice.

È un apparecchio con un ottimo rapporto prezzo qualità: il vapore è pronto all’uso in 30 secondi ed è ottimo anche sul parquet.

Ha due punti deboli: non avendo un pulsante di accensione e spegnimento, bisogna staccare la spina per spegnere l’apparecchio. Inoltre, il cavo è un po’ corto, per cui si consiglia una prolunga per poterlo usare su superfici più grandi o da una stanza all’altra.

3. Hoover SSNH1000 Pistola a Vapore

Questo modello di Hoover è una pistola a vapore, piccola, potente e molto pratica per pulire dettagli e spazi ristretti come fughe, infissi, tapparelle e sanitari.

La caldaia ha una capacità di 0.4 litri e l’autonomia è di circa 10 minuti. Il vapore è pronto in 3 minuti e quindi è consigliato per i piccoli interventi di igienizzazione in casa.

Gli accessori permettono di igienizzare molte superfici, grazie alla spazzola per il tessuto, al tergi vetro, alla spazzola rotonda e la prolunga, che è indispensabile per raggiungere i punti alti.

Si tratta di un prodotto con un ottimo rapporto qualità prezzo, ideale per la pulizia di piccole superfici.

4. Karcher Pulitore A Vapore

Il kit di Karcher, pratico e leggero, è indicato per pulire i pavimenti, ma anche le superfici verticali, grazie ai vari accessori, come la pistola, che permette di pulire piccole superfici, tessuti, sanitari e di sgrassare la cucina.

Gli accessori comprendono scopa a vapore, pistola, beccucci e panni in microfibra, tre spazzole di dimensioni diverse e due tubi prolunga per usarlo senza staccarlo dalla presa. Si tratta di un prodotto compatto, che prepara il vapore in 3 minuti e ha un serbatoio con capacità di 200 ml.

Unica pecca: è necessario mantenere premuto il pulsante per assicurare la fuoriuscita continua del vapore.

5. Polti Vaporetto Handy 15 Pulitore A Vapore

Questo Vaporetto di Polti è un modello pratico e leggero, dotato di una tracolla per essere portato in giro: si tratta di una funzione molto pratica per pulire in un’unica soluzione sia i pavimenti che le superfici verticali come le piastrelle della cucina. Il serbatoio ha una capacità di 0.75 litri e la pressione raggiunge i 3 bar.

Inoltre, una spia indica quando il vapore è pronto e il vapore è regolabile e può arrivare fino a 80 grammi al minuto, la confezione comprende 11 accessori, tra cui la pistola con vari beccucci per dettagli come il piano cottura, le fughe delle mattonelle, la scopa per pulire materassi e divani e i panni in microfibra.

È adatto per tutte le superfici, ma non indicato per il legno a causa del fatto che lo bagna troppo.

Traino, scopa o pistola? A voi la scelta

Questi apparecchi sfruttano il potere igienizzante del vapore per pulire e per sgrassare senza additivi chimici.

I modelli sono per tutte le tasche, dalle pistole economiche ai più costosi, completi e ingombranti pulitori a traino, pertanto, la scelta dell’acquisto di una o dell’altra tipologia va fatta in base a che cosa si deve pulire in casa e alla frequenza con cui si intende utilizzarlo.

La comodità di questi apparecchi risiede nella rapidità di utilizzo, e nel fatto che grazie agli accessori in dotazione si possono pulire e igienizzare quasi tutte le superfici della casa.