I 12 migliori aspirapolvere senza sacco – Classifica 2017

Gli aspirapolvere senza sacco sono un tipo particolare di aspirapolvere, perché la polvere viene raccolta in un contenitore o in una vaschetta, che poi si toglie, si svuota (o si lava) e si reinserisce.

Gli aspirapolvere senza sacco sul mercato sono principalmente di tre modelli: a traino, con il bidone e scopa elettrica.

Esistono inoltre alcuni modelli verticali, con tubi telescopici per raggiungere anche i punti più alti.

Molti modelli sono senza fili ed hanno dei filtri speciali, come il filtro HEPA o il filtro ad acqua.

Ma come scegliere il miglior aspirapolvere senza sacco? Dato che si tratta di un apparecchio con consumi elevati, è fondamentale valutare la classe energetica, che determina il consumo in bolletta.

La migliore è la A++++.

Tabella dei 12 migliori aspirapolvere senza sacco

ImmagineProdottoPotenzaTipo di aspirapolvereVoto (1-5)
 1. Electrolux ZSPCSILENT Aspirapolvere a Traino Senza Sacco 800W A traino 4.7
 2. Hoover SE71SE51011 Aspirapolvere 700W A traino 4.5
 3. Dyson Digital Slim Aspirapolvere 350W Scopa 4.5
 4. Rowenta RO3753EA Compact Power Cyclonic Aspirapolvere Ciclonico Compatto Senza Sacco 750W A traino 4.4
 5. Samsung VCC47Q0V37 Aspirapolvere a Sistema Twin Chamber 850W A traino 4.4
 6. Polti Forzaspira C110 Aspirapolvere a Traino Ciclonico 1.400W A traino 4.3
 7. Imetec Piuma Force Scopa Elettrica 600W Scopa 4.3
 8. Rowenta RO8324EA Silence Force MultiCyclonic Aspirapolvere Multiciclonico a Traino senza Sacco 750W A traino 4.2
 9. L’originale Conga Easy! L’esclusivo Aspirapolvere 800W Scopa 4.1
 10. Rowenta RO2522WA City Space Cyclonic Aspirapolvere Ciclonico a Traino senza Sacco 1.600W A traino 4.1
 11. Imetec Duetta 2 in 1 Scopa Elettrica 600W Scopa 4.1
 12. Winkel WS10 Aspirapolvere Multiciclonico Senza Sacchetto 800W A traino 3.5

Aspirapolvere senza sacco: quali vantaggi rispetto ai modello con sacco?

Questi aspirapolvere raccolgono polvere e sporco in contenitori appositi, posti all’esterno o all’interno in base alla tipologia, e presentano vari vantaggi rispetto agli aspirapolvere con sacco.

Tra i vantaggi ci sono la possibilità di rimuovere e lavare il contenitore, per una pulizia completa: molto utile se in casa ci sono soggetti asmatici o allergici alla polvere o ai peli degli animali domestici.

Inoltre questi apparecchi, a parità di potenza, hanno un consumo di energia elettrica inferiore. Da considerare inoltre anche il risparmio economico dovuto al fatto che non ci sono sacchetti da comprare.

Il fattore più importante: il consumo di energia elettrica

Prima dell’acquisto, guardare sempre la lettera che contraddistingue la classe energetica. L’aspirapolvere senza sacco migliore è quello che, a parità di potenza, consuma di meno.

Le classi vanno dalla A++++ alla G, e sono classificate dalla più efficiente alla meno efficiente.

Al momento, la potenza massima degli aspirapolvere è di 1.600W: da settembre 2017, una Direttiva Europea stabilisce che non potranno essere prodotti aspirapolvere con potenza superiore a 900W.

Quali sono gli elementi da considerare prima di acquistare un aspirapolvere senza sacco?

Prima di decidere per l’acquisto del miglior aspirapolvere senza sacco dobbiamo considerare l’utilizzo che ne faremo, perché esistono tipologie diverse per ciascuna esigenza.

  • Scopa elettrica senza sacco – Se ad esempio dobbiamo usarlo tutti i giorni sui pavimenti prima di lavare a terra, sarà sufficiente una scopa elettrica. È leggera e maneggevole, ha un consumo relativamente ridotto di corrente e, grazie agli accessori, molti modelli permettono di aspirare le briciole, spazzolare divani e materassi, o raggiungere punti difficili come sopra gli armadi e sotto i mobili.

I modelli con il filo sono più pratici perché, soprattutto se utilizziamo una prolunga, ci permettono di usarli in tutta la casa senza il rischio che si scarichi la batteria.

Il contenitore per la polvere si trova di solito all’esterno e si rimuove con semplicità: si svuota nella raccolta indifferenziata e si può lavare con acqua: è importante che sia completamente asciutto prima di riposizionarlo.

  • Aspirapolvere a traino senza sacco – Questa fascia comprende i modelli più diffusi sul mercato e una vasta gamma di apparecchi di vario tipo, peso, potenza, ingombro e tecnologia.

I modelli a traino sono più pesanti e ingombranti delle scope elettriche, e solitamente hanno una potenza maggiore che si traduce in consumi maggiori. Sono quindi la scelta ideale se non vanno usati tutti i giorni, ma almeno una volta alla settimana per le grandi pulizie.

Sono modelli abbastanza compatti, con due o quattro ruote che ne permettono lo spostamento da una stanza all’altra e grazie agli accessori come bocchette, tubi prolunghe e spazzole, permettono di essere usati praticamente su tutte le superfici.

Prima di acquistarlo bisogna considerare lo spazio necessario per conservarli.

Il contenitore per la polvere è molto più capiente rispetto a quello della scopa elettrica, ma si consiglia comunque di svuotarlo dopo ogni utilizzo.

  • Aspirapolvere con bidone senza sacco – Questi modelli sono i meno diffusi sul mercato perché sono i più ingombranti: si tratta di bidoni molto capienti, che si trasportano con le ruote e si utilizzano tramite tubi e prolunghe, sono perfetti per i grandi lavori e le grandi superfici, come garage, soffitte, terrazzi, portici.

La potenza è solitamente elevata e i consumi di conseguenza.

Oltre a permettere la pulizia di tutte le superfici grazie agli accessori, molti marchi hanno in dotazione spazzole e tubi speciali per aspirare foglie e terriccio, pulire gli interni delle auto, aspirare liquidi.

Recensioni dei 5 migliori aspirapolvere senza sacco

1. Electrolux ZSPCSILENT Aspirapolvere

Questo modelli di Electroux, a traino, spicca per la sua silenziosità: solo 72 dB, quindi confortevole da usare in appartamento.

La tripla classe A lo rende tra i più efficienti sul mercato e la tecnologia turbociclonica separa lo sporco dall’aria in modo molto efficace, perché i granelli di polvere restano “incollati” alle pareti del contenitore, con una riemissione della polvere nell’aria inferiore dello 0.02%.

Oltre al tubo telescopico in acciaio, gli accessori in dotazione comprendono la spazzola per pavimenti e tappeti, una spazzola per le superfici delicate come il parquet, la bocchetta per aspirare tessuti imbottiti e fessure, come tra la seduta e la spalliera dei divani, e una fascia paracolpi per evitare danni a battiscopa e mobili quando si trasporta l’aspirapolvere in giro per la camera o da una stanza all’altra.

Il contenitore che raccoglie la polvere ha una capacità di 1.4 litri e si stacca con un solo clic.

2. Hoover SE71SE51011 Aspirapolvere

Hoover presenta questo aspirapolvere senza sacchetto con classe energetica A: il consumo stimato è di 27 kWh all’anno e l’apparecchio è dotato di filtro HEPA, lavabile, specifico per trattenere particelle microscopiche e prevenire quindi allergie e asma.

Tra le caratteristiche di questo modello troviamo il contenitore con capacità di 1.5 l e un tubo molto lungo, telescopico, con raggio d’azione di 7.5 metri e riavvolgimento automatico.

Questo aspirapolvere si trasporta con facilità grazie alle ruote gommate e permette di pulire le superfici di piccoli appartamenti, come bilocali, senza dover staccare e riattaccare la spina in un’altra stanza.

Gli accessori in dotazione comprendono la spazzola per pavimenti e quella per il parquet, oltre alla bocchetta per aspirare le fessure e una spazzola a pennello, ideale ed esempio per i tessuti.

Si tratta di un buon prodotto, leggero e compatto. Tra i punti deboli, non ha la possibilità di regolare la potenza di aspirazione.

3. Dyson Digital Slim Aspirapolvere

Questo modello è un aspirapolvere verticale senza fili, che si può utilizzare per 20 minuti consecutivi e si ricarica rapidamente grazie alla docking station.

La Tecnologia Ciclonica Radial Root Cyclone permette di aspirare anche le particelle più sottili di polvere ed è progettato per aspirare dall’alto verso il basso con potenza costante.

I test dimostrano che questo aspirapolvere ha una potenza doppia rispetto ad altri aspirapolvere senza filo, grazia a un motore digitale che raggiunge i 110.000 giri la minuto.

È un modello leggero e pratico perché permette di pulire tutte le superfici, sia in orizzontale che in verticale.

Gli accessori comprendono una spazzola con setole di nylon per pulire efficacemente i tappeti, ed è possibile regolare la potenza per avere 6 minuti di massima potenza in caso di lavori più impegnativi.

4. Rowenta RO3753EA Compact Power Cyclonic

Questo modello di Rowenta è un aspirapolvere a traino senza sacchetto, con tubo XXL e classe energetica A+++, quindi tra le più efficienti del mercato: la capacità di aspirazione, 750 W, garantisce una prestazione equivalente a un motore di 2.000 W.

La capacità del contenitore, 1.5 litri, e il raggio d’azione di 8.8 metri del tubo lo rendono ideale per pulire senza interruzioni tutte le superfici.

Tra le caratteristiche principali, la tecnologia mono ciclonica trattiene efficacemente le particelle nel contenitore, garantendo un’aspirazione del 99.98%.

Tra gli accessori compresi ci sono la spazzola per parquet e la spazzola per le superfici difficili.

5. Samsung VCC47Q0V37 Aspirapolvere

Questo modello di Samsung è un aspirapolvere a traino con 850 W di potenza, caratterizzato dal filtro HEPA e dalla tecnologia Twin ciclonica, che separa efficacemente la polvere in una camera apposita per garantire una potenza di aspirazione costante.

È un modello molto compatto e leggero, permette di regolare la potenza di aspirazione grazie a una manopola sul corpo principale e il cavo dell’alimentazione è retraibile. La spazzola permette di raggiungere anche punti difficili come sotto i divani ed è silenzioso.

Tra i punti deboli, bisogna fare attenzione a quando si ripone, perché il tubo potrebbe scivolare.

Filtri, potenza, consumi: quale modello scegliere?

La prima cosa da tenere a mente è il consumo energetico: al di là della tecnologia, si consiglia l’acquisto di aspirapolvere con la classe energetica più efficiente.

È necessario inoltre considerare poi lo spazio per l’ingombro, la rumorosità e i filtri.

Si tratta di apparecchi molto utili per le pulizie quotidiane e settimanali, ma necessitano di un minimo di manutenzione: è importante ad esempio smontare e pulire i filtri e mantenere puliti gli accessori e le bocchette per non compromettere la capacità di aspirazione.